Le apparizioni a Piedade dos Gerais (1987 - in corso)

Messaggio di domenica 22.09.2019
traduzione dall'audio

Cari figli,
oggi è una domenica di gioia per il mio cuore, è una domenica di gioia per Gesù, il Padre, lo Spirito Santo. Perché qui è presente la famiglia che Dio ama: i suoi figli, la Chiesa, i missionari, gli uomini che pregano, i bambini che pregano, le donne che pregano.

Avete avuto la felicità di stare tra le braccia di Gesù durante tutta questa esperienza bellissima di adorazione. Avete sentito Gesù in questa valle. E oggi possiamo sentirlo tutto il tempo in mezzo a noi, portando la pace, la speranza, la gioia, guarendo i cuori malati. Tanti cuori hanno bisogno di essere guariti.

Chiedete al vostro angelo protettore, San Michele, di difendere tutte le famiglie, di coprire d’amore i cuori bisognosi della sua protezione.

In questo messaggio di oggi ho da dirvi che siamo nel tempo dei grandi eventi, figli. Sentite questa brezza, che è venuta a portare soavità a questo luogo e ai cuori qui presenti. Siamo in un tempo di battaglie, di molte malattie spirituali, in cui molte persone soffrono per i turbamenti del nemico.

Quando Dio ti dà una grazia, è perché hai bisogno della grazia. Potreste dire: “Perché Dio mi ha portato qui oggi?” E io vi rispondo: perché avete bisogno della grazia di Dio. Per questo siete qui. Perché state piangendo per la pace nel mondo, per la pace nel cuore dei giovani, nel cuore dei bambini, per la liberazione di tante famiglie che hanno problemi molto più grandi di una ferita nel corpo. Il dolore è nell’anima, nel cuore della famiglia. Per questo siete qui.

Perché avete avuto la gioia di aspettare per tanto tempo il Signore? Perché Gesù ha detto: “Preparate, preparate la via del Signore”. E voi vi siete preparati con l’arma che più consola Gesù: la preghiera del santo rosario. Vi siete preparati per poter dire oggi con gioia: “Gesù si prende cura di questa valle, di questo santuario”. Avete fatto una notte di adorazione. Vi siete messi in cammino verso questa valle con la benedizione del Santissimo Sacramento.

Avete il tesoro più grande della vostra vita, figli. Siete venuti a una fonte dalla quale porterete con voi il migliore vino per la vostra vita, che è Gesù. E avrete la gioia di riceverlo nella Santa Comunione. Avrete la gioia di vivere questa unione, questa intimità con Gesù.

Il piano di Dio è bellissimo. Questi anni sono stati anni di cammino, anni di grazia, anni di benedizioni. Da qui in avanti riceverete molto di più. Dio non vi toglierà qualcosa, vi darà molto di più. Quando l’Angelo è scomparso, io ero ricolma di Dio. Voi siete ricolmi di Dio, figli. Non so per quanto tempo sarò con voi, ma il giorno in cui non sarò più presente in corpo e anima, voi sarete ricolmi di Dio. Per portare la Parola, proclamarla, raccogliere il trionfo del mio Cuore Immacolato, assaporare il Cielo, proclamare: “Gloria, gloria al Signore!”. Perché sarete ricolmi di Dio.

Io vi sento qui ricolmi di Dio: di fraternità, di carità, di condivisione. In quale luogo sulla terra riesci a sentirti a casa? E voi siete qui nella casa che Dio ha dato in dono alla Madre di Piedade ed è diventato il giardino di Maria, la Madre di Piedade, la Madre di questa piccola valle di preghiera. Allora siete nella casa della Madre del Cielo. Per questo molte volte incontrate tante grazie e al tempo stesso tante battaglie. Quando incontri una grazia, proclamala; quando incontri una battaglia, vai avanti senza fermarti.

Perché qui noi abbiamo una missione di lotta per la famiglia, di lotta per la vita umana, di lotta per i valori della nostra fede. Perché abbiamo un’essenza cristallina, che è il Cuore di Gesù Misericordioso. Allora l’essenza della nostra fede è l’essenza più bella. È il profumo del Cuore di Gesù Misericordioso. Per questo dovete dire sempre: “Gesù, io confido nella Misericordia”. E questa Misericordia non vi mancherà, figli. La Madre di Dio sta guardando questo esercito bellissimo, questo giardino bellissimo e vi dice: questa Misericordia non vi mancherà. Anche se incontrerai il nemico che ti vuole buttare a terra. La Misericordia vi fortificherà. E voi vincerete il nemico. Perché San Michele Arcangelo è l’Angelo della grande vittoria. E voi avete appena ricevuto, in questo santuario, la benedizione di San Michele.

Allora loderete Dio, sentirete questa presenza di Dio, questa soavità. Tutto quello che pesa all’uomo è conseguenza del peccato che l’uomo commette. Per questo Gesù è la brezza leggera: perché arriva un momento in cui sei tanto appesantito che non riesci più a camminare. Allora cosa fa Gesù con te? Ti porta in braccio. E oggi in questa brezza leggera sento Gesù che porta tutti voi in braccio e ti dice: “Eri stanco, sei arrivato da lontano o da vicino, sei arrivato camminando, hai fatto un pellegrinaggio, non importa in che modo sei arrivato, ma sei sempre guidato da me perché ti sto portando in braccio”.

Affida a Gesù tutto quello che hai portato. Le tue gioie, affidale a Gesù. La gioia di essere qui, di vivere questo momento, di sentire il Cielo, di ricevere la Madre di Piedade. Affida a Gesù la tua sofferenza. Dov’è il tuo dolore? Nel corpo? Nel cuore? Nell’anima? Nel pensiero? Dove hai male? Affidalo a Gesù. Affida a Gesù il Brasile. Sai che il tuo paese ha bisogno di Gesù e sai che quello che cambierà questo paese è il popolo che prega per il Brasile. Perché la preghiera cambia tutte le cose. Perché la preghiera combatte e ci dà la grande vittoria. Quando preghi, distruggi il tuo peggiore nemico, che è il demonio. Allora pregate sempre per il Brasile.

Pregate per la Chiesa, figli. Chi è la Chiesa? Siamo noi. Voi non volete una Chiesa divisa, non volete una Chiesa sofferente, non volete una Chiesa disunita. Voi siete la Chiesa! E volete la Chiesa piena dello Spirito Santo di Dio. Noi siamo la Chiesa. E noi chiediamo allo Spirito Santo di Dio, soprattutto qui in questo momento, di illuminare la Santa Chiesa, i sacerdoti, il clero, il Santo Padre, i vescovi, i missionari, le famiglie missionarie.

Il mondo ha bisogno di unione. Il demonio tenterà il mondo alla disunione. E voi vivrete questo, perché è Parola di Dio. Ma potete cambiare la direzione di tutto questo, pregando. Allora pregate molto per la Chiesa. Avete appena finito di sentire Gesù, il profumo di Gesù, la benedizione di Gesù, avete pianto, vi siete sentiti guarire dove avevate dolore, liberare dove era quella sofferenza. Allora pregate per la Chiesa.

Dovete essere famiglie missionarie. Uomini, giovani, bambini, padri, madri, vogliamo difendere la famiglia. Una famiglia missionaria deve difendere la vita. Lottate per la vita. Lottate affinché il Brasile lotti per la vita. Non permettete che la vostra nazione uccida gli innocenti. Difendiamo la vita. La vita è la prima ricchezza. Tutto viene dopo. A volte difendi tante cose nel mondo e non difendi quello che Dio ama di più: tu. Il figlio a immagine e somiglianza di Dio. Allora difendi la vita. Se difendi la vita con tutta la tua forza e con la preghiera, allora difenderai anche la natura, difenderai gli animali. Perché chi ama se stesso, ama Dio sopra ogni cosa e il prossimo come se stesso, difende anche l’opera di Dio.

Il mondo, figli, è arrivato al punto limite della sofferenza. Oggi avete bisogno di pioggia sulla terra, di pace nei cuori, di unione nella Chiesa. E avete bisogno di essere il popolo di Dio che prega, che si mette in ginocchio e prega. Perché avete imparato, durante tutti questi 32 anni, che la fede muove il mondo. Per questo Gesù si è preso cura di questo santuario. Per questo Gesù sta vivendo e regnando qui in questo santuario.

Qui ci sono battaglie, ci sono uomini peccatori, uomini che sbagliano. Avrete molte battaglie. Quando arriva San Michele, ci sono battaglie. Perché è quello che difende, che dà combattimento. Allora avrete molte battaglie.

Stai attento, figlio: non permettere a te stesso di offendere il sacro. Il sacro è sacro. E questa valle per me è un luogo sacro. Perché è un’opera di Dio guidata da Lui. Io Maria sono solo la Madre Mediatrice, Madre Messaggera, Madre Missionaria di Dio, Madre di tutti voi. Allora ama sempre il sacro, rispetta sempre il sacro. Perché, quando non hai obbedienza al sacro, la sofferenza che raccoglierai è talmente grande che piango per voi. Meglio mille piaghe nel corpo che una sola piaga nell’anima. È un insegnamento fortissimo che Gesù ci ha dato in questa piccola valle di preghiera.

E oggi la grande piaga è nell’anima, il grande malato è nell’anima. È per questo che dovete amare e valorizzare il sacro. Questa valle per me è sacra, pur consapevole - come Madre di Dio e Madre di tutti voi - che qui ci sono uomini e donne peccatori, che hanno bisogno di avere molta umiltà e imparare a mettersi in ginocchio e ringraziare per questa terra benedetta. Ma Dio farà sempre qui il suo piano, figli. L’opera di Dio è  molto più grande di tutte le trappole e i sassi che il nemico mette lungo il cammino. Abbiate coraggio e fede. Io sono con voi.

Oggi voglio benedire tutti i figli, questa famiglia che ci sta accogliendo con tanto amore, la famiglia Santana, che mi fa meditare sull’importanza di una famiglia benedetta. Dio mi diede genitori santi affinché l’opera dello Spirito Santo si realizzasse: “Ecco la Serva del Signore, si faccia di me secondo la Sua Parola”. Perché la parola di Dio è santa. E questa famiglia, pur con tutti gli errori, tutte le battaglie, ha detto sì all’opera di Dio. E quando il “sì” è detto con il cuore, l’opera di Dio si compie. Questa valle è sacra agli occhi del Padre.

Con grande affetto e amore voglio darvi la mia benedizione.

La Madonna benedice i presenti mentre intonano il canto “Dacci la tua benedizione…”

Cari figli,
vi ho benedetti con molto affetto.
Ho benedetto tutti i figli qui presenti, questi cuori assetati di pace, assetati dell’amore di Gesù Misericordioso, l’amore purissimo che ci rende puri e santi.

Che Dio vi illumini. Procedete sempre sulla via del Signore, non abbiate paura ma abbiate ogni giorno sempre più fede e fiducia. La mia anima ha sete di Dio. Che anche la vostra anima abbia sete di Dio. Gesù vi ha detto che riceverete il vino migliore, perché Gesù dà il meglio a chi è fedele. Quando chiedi a Gesù un tesoro, Egli ti dà quello che vale di più.

Allora riceverete dal Cielo tante grazie. Per questo chiedete, figli, e testimoniate queste grazie. Dovete testimoniare. Il mondo ha bisogno di avere fede. Il mondo ha bisogno di essere mosso dalla fede e l’uomo ha bisogno di credere al miracolo che è Gesù Cristo. Allora testimoniate la vostra fede. Riceverete grazie, riceverete benedizioni. Gesù vi guarirà. Testimoniate con la vita, con le parole, con le azioni. Cercate di essere di Dio, cercate di avere un’anima santa e un cuore pieno di pace. È questo il dono che potete fare alla Madre di Piedade: un cuore pieno di pace.

Dio vi benedica, figli. Voi siete benedetti.
È alla presenza di Dio Padre, di Dio Figlio e di Dio Spirito Santo che vogliamo stare e rimanere per sempre.

Ho benedetto i fiori per la guarigione e liberazione di tutti i malati nel corpo e nell’anima.

Ho chiesto a Gesù di benedire tutti i figli qui presenti. È questa la richiesta che faccio direttamente a mio Figlio Gesù: come quando l’ho pregato per quel vino che mancava, oggi chiedo a Gesù di guarirvi dove avete male, soprattutto nel cuore.

Alla comunità fraterna, ai pellegrini, alla famiglia Santana e a tutti quelli che hanno affidato le loro vite a Dio: che Gesù possa guarirvi e rendervi forti per essere la luce del mondo. Perché Gesù ha detto: “Qui in questo piccolo santuario, il segno più grande sarà ciascuno di voi”.

Ecco la Serva del Signore, la Madre di Piedade ed ecco che il Signore mi chiama.


video dell'apparizione
messaggi precedenti
storia delle apparizioni
video storico sulle prime apparizioni
sito ufficiale con testi e audio in lingua originale
canale youtube con i video delle apparizioni
pagina facebook