Le apparizioni a Piedade dos Gerais (1987 - in corso) - testi originali: www.valedaimaculadaconceicao.com.br

Messaggio di domenica 15.09.2019
traduzione dall'audio

Cari figli,
con grande amore e sapienza voglio chiedere allo Spirito Santo di illuminare tutti i figli di Dio, tutti i missionari e le missionarie, tutte le famiglie - che sono famiglie missionarie, perché ogni famiglia ha una missione e chi ha una missione è missionario. Principalmente dell’amore di Dio.

Oggi è un giorno molto speciale, questo mese è un mese molto speciale per questa comunità, per il pellegrini, per me l’Immacolata Concezione Madre di Piedade. È un mese in cui riflettiamo sulle manifestazioni di Dio qui in questa valle di preghiera, in questa valle di fede.

Oggi siamo condotti da Gesù – perché Egli è qui, Egli vive e regna qui in questa valle di preghiera – principalmente in quest’opera fraterna, in quest’opera di amore, nella quale avete incontrato forti e grandi battaglie. Ma Gesù ha fatto della vostra vita una vita nuova. Io dico sempre, come Madre, che per quanto sia grande la tempesta, dove arriva Gesù Egli vince questa tempesta. Allora è il momento di ringraziare Dio, perché da qui in avanti sentirete la grande manifestazione di Gesù in mezzo a noi. Arriveranno le tempeste, ma noi sentiremo la presenza di Dio.

Questo mese è anche il mese dell’impegno per la spiritualità, per l’anima, per il cuore. Perché ci sono molti cuori malati, lontani da Dio: quando ti allontani da Dio è il momento opportuno, per il demonio, per prendersi gioco di te. Non puoi permettere questo, devi avere una vita di preghiera, una vita di comunione con Dio, di fede, una vita di abbandono, una vita di obbedienza.

Stiamo vivendo un tempo di grande lotta nelle famiglie. Come il demonio sta cercando di distruggere la tua famiglia! Molti cadono in malattie causate dalla sofferenza interiore, perché l’umanità oggi ha dimenticato che, se non ti prendi cura di te stesso spiritualmente, non vinci le battaglie presenti nel mondo. È come un giardino: se non gli dai l’acqua e la terra di cui ha bisogno, i fiori muoiono. Nel cammino con Dio, se non dai al tuo cuore quello di cui ha bisogno, il tuo cuore piange di dolore. Per questo c’è molta malattia spirituale nel mondo, c’è molto squilibrio.

Perché l’umanità non si è messa alla presenza di Dio come dovrebbe, figli. Non ha pregato come dovrebbe. Per molti, quello che vale qui su questa terra sono le cose che passano, non quelle che restano. Come lo Spirito Santo, Gesù, il Padre, la presenza di Dio in noi, l’amore di Dio, la pace che è Dio. Allora vivrete un tempo di grandi tribolazioni e il demonio farà di tutto per distruggere il fondamento maggiore del mondo, che è l’unione del popolo di Dio.

Allora oggi è molto importante che siate uniti in preghiera, pregando lo Spirito Santo. Perché senza Spirito Santo non possiamo essere famiglie evangelizzatrici, bambini evangelizzatori, padri e madri, giovani, tutta la Chiesa. È lo Spirito Santo di Dio che ci conduce! E noi abbiamo bisogno di sentire questo Spirito Santo. Il nemico vuole fare rumore e confusione. Lo Spirito Santo è il silenzio e l’unione. Come è bello lo Spirito Santo! Tutta l’opera di Dio, tutta la Chiesa è condotta dallo Spirito Santo. E noi dobbiamo chiedere allo Spirito Santo di essere presente. Perché sentiamo in ogni momento quanto le insidie sono vicine a noi. Per questo abbiamo bisogno dello Spirito Santo che è forza, dello Spirito Santo che è sapienza, dello Spirito Santo che è scienza, dello Spirito Santo che è intelletto.

Perché Dio ha un piano bellissimo e noi dobbiamo mettere il piano di Dio prima di qualsiasi altra cosa nella nostra vita. Perché la nostra felicità è quello che Dio vuole per noi, è il piano di Dio. Oggi siamo qui vivendo il piano di Dio. Questa valle fa parte del piano di Dio per il mondo. Per questo sappiamo quanto abbiamo bisogno di pregare, quanto abbiamo bisogno di stare uniti. Perché avrete bisogno di fortificarvi l’un l’altro. L’unione è questo, è fortificazione. Nessuno può andare avanti da solo, ma uniti potete vincere sempre. E uniti voi andrete avanti sempre più forti.

Allora quest’anno è l’anno delle comunità. Tutto il popolo di Dio sperimenta la comunità, tutte le comunità del mondo. Non solo del Brasile, ma del mondo. E ogni comunità è missionaria, ha una missione. La Chiesa è viva, la Chiesa sei tu, la Chiesa siamo noi, figli! È una Chiesa viva, una Chiesa che ha fede, che sa che il Signore è la nostra Via, Verità e Vita. La Chiesa ha la benedizione del Santissimo Sacramento. Allora noi abbiamo qui la presenza di Dio. Dove c’è comunità, c’è Chiesa e dove c’è Chiesa c’è la presenza del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

Allora è un anno molto forte. È un anno in cui ti metti alla presenza del Padre e dici con forza: “Io sono Chiesa. E dove io sono, voglio essere illuminato dal Padre, dal Figlio e dallo Spirito Santo”. Il mondo oggi ha immensamente bisogno di questa luce. Quest’anno sta quasi arrivando alla fine, così rapidamente. È un anno molto forte. È l’anno delle missioni, dei missionari, è un anno in cui ognuno si pone come Chiesa viva. Gesù vive e regna in noi, e se Egli vive e regna in noi vogliamo portare questo Cristo alle anime più malate e bisognose dell’amore di Gesù.

Per questo oggi abbiamo la missione di evangelizzare, di costruire la pace nel mondo. E per questo vediamo la grande ira del male, la grande furia del male. Per questo incontrerai spesso la sofferenza visibile, percepibile materialmente. Soprattutto per quanto riguarda la tua famiglia. Perché la tua famiglia è un giardino per Dio. È il giardino di Dio. Quindi devi avere cura della tua famiglia.

Nella catechesi missionaria di quest’anno Gesù mette qui il dono più grande: Egli stesso. Il dono più grande è Gesù, figli. Molte volte, quando arrivi in un luogo di benedizioni, vuoi ricevere il miracolo. Il miracolo è Gesù Cristo. È Lui che ti darà tutto quello di cui hai bisogno per la tua vita. Nel tuo cammino spirituale, nel tuo cammino materiale e nel tuo cammino temporale. Gesù soccorrerà ciascuno di voi nelle sue necessità. Perché Egli è il miracolo. Per questo, quando hai bisogno di un miracolo, la cosa migliore da fare è metterti alla presenza di Gesù - come avete fatto voi oggi, in adorazione - e affidargli la tua necessità direttamente, con il cuore. Guarda Gesù e affidagli le tue necessità, anche mentalmente. E Gesù ti darà quello di cui hai bisogno.

La prima cosa di cui hai bisogno è avere fede. Perché chi ha fede ottiene ogni grazia. Ottiene il lavoro di cui ha bisogno, la guarigione di cui ha bisogno, ottiene la grazia della prosperità di cui ha bisogno, della pazienza, dell’umiltà, del silenzio, della preghiera. Tutto quello di cui hai bisogno, quando lo affidi a Gesù, Egli te lo concede. Immediatamente, forse vuoi la soluzione per quello che ti fa più male. L’uomo chiede sempre per prima cosa la guarigione del corpo. Ma oggi la prima grazia da chiedere è la guarigione dell’anima perché, quando hai un’anima in pace, riesci a ottenere ogni guarigione. E anche se essa non arriva, riesci ad accettare la volontà di Dio. Che è qualcosa di meraviglioso.

Accettare la volontà di Dio. Molte volte la volontà di Dio non è quello che ti conviene di più, quello che desideri. I piani di Dio possono essere molti diversi dal tuo piano. Ma dato che è il piano di Dio è per il vostro bene, figli. Innanzitutto, perché devi sempre pensare che il cammino su questo mondo passa. Potrebbe finire oggi per te, nessuno lo sa, solo Dio. Tutti voi adesso siete qui ma il Cielo può guardare verso uno di voi e dire: “Oggi sei tu il fiore che desidero cogliere”.

Allora il tuo cammino appartiene a Dio. Quello che appartiene a te è il momento presente. Questo momento qui adesso. Il minuto dopo appartiene a Dio. È per questo che dovete edificare voi stessi alla presenza di Gesù nel Santissimo Sacramento. E preparare il vostro cuore. Perché stanno sorgendo molte battaglie. Sono tempi di battaglia, tempi di lotta. È un tempo in cui l’umanità si è perduta, perché non è andata incontro a Gesù che è la Via. La cosa più triste è sapere che la Via esiste, ma l’uomo non la vuole seguire.

Per questo dobbiamo fare questa riflessione: perché io Maria sono qui da tanti anni con voi? Per  una catechesi portata dal Cielo - come Madre io sono solo uno strumento - una catechesi fortissima di preparazione affinché vi rivolgiate a Gesù che è la Via, la Verità e la Vita. Quanto è difficile per te molte volte avere questa volontà, questo coraggio. Il demonio sta sempre cercando di farvi cadere, figli.

Oggi voglio mettere qui nel Cuore di Gesù molti cuori che hanno bisogno di forza, perché hanno già avuto una conversione bellissima ma sono sempre perseguitati e tentati dalla fragilità della carne. È quello che accade con te che hai vinto il tuo vizio, hai vinto quella prova che era lì davanti al tuo matrimonio, ma il nemico cerca sempre di farti cadere.

Allora è il momento in cui dovete essere molto forti, è il momento in cui dovete essere molto coraggiosi, perché la sofferenza spirituale sarà molto grave nei prossimi tempi. Vivrete momenti di molto dolore, molti cuori saranno nel dolore. Per questo abbiamo bisogno di questa grazia di Gesù. E non si deve avere paura figli, si deve avere fede. Nessuno deve avere paura. Bisogna avere fede.

Preparate il vostro cuore perché, nel corso del vostro cammino da qui in avanti, io Maria sarò ancora con voi ma so che entro breve tempo dovrete camminare un po’ più da soli e dovrete avere forza, fede, perseveranza, affidamento.

Perché una Madre si prende sempre cura dei suoi figli, li abbraccia sempre con il Cuore e chiede loro sempre obbedienza, preghiera, devozione, fede, carità, umiltà, perseveranza. Non siete soli. In quel momento sentirete che avrete bisogno di avere ancora più forza, più fede, di avere molta umiltà. Perché Gesù oggi si prende cura di voi, si prende cura di questo santuario. Dovete avere questa umiltà per specchiarvi davanti a Gesù. Chi è Gesù? Cosa fa Gesù per noi? In che modo Gesù cammina con noi? Allora dovete cercare questa crescita e questa crescita dev’essere cercata in questo momento. Non possiamo attendere a lungo, perché è la crescita che ti porta la forza e non ti permette di cadere nelle trappole e nelle insidie del demonio.

Allora devi avere questa crescita. È l’ora, è il momento. Il mondo è già nella sofferenza maggiore. La natura chiede aiuto, il mondo chiede aiuto, i bambini stanno chiedendo aiuto. Il mondo ha bisogno del Trionfo del mio Cuore Immacolato. La grande lotta della messaggera di Dio sulla Terra è per il Trionfo del suo Cuore. Questo Trionfo che ho seminato in tutte le manifestazioni del Cielo sulla Terra. È questo che avete bisogno di raccogliere. E siete molti vicini a questo Trionfo, molto vicini. Ma vicino a questo Trionfo attraverserete una grande battaglia.

E molti si perderanno lungo la via. Vacilleranno, smetteranno di seguire questo cammino bellissimo, saranno assenti: la preghiera ci rende presenti e chi smette di pregare si allontana dalle cose di Dio. Perché, quando il nemico ti attira nelle sue trappole, tu ti allontani dalle cose di Dio, dall’Eucarestia, dalla preghiera, dalla partecipazione come fraternità, come famiglia, come servo di Dio. Allora dovete avere il cuore aperto allo Spirito Santo. È Lui che vi guiderà. Sentirai lo Spirito Santo e sarà bellissimo, perché vi sentirete toccati dal Cielo. Lo Spirito Santo condurrà tutti voi.

Allora preparate il vostro cuore, abbiate fede, siate miti e umili, semplici, non permettete che il nemico si prenda gioco di voi, che vi renda fragili. Voi siete forti, siete il giardino di Dio di cui la Madre di Dio si prende cura con tanto affetto. Per la volontà di Dio.

Per questo aprite i vostri cuori, ricevete questa benedizione e in questa benedizione chiedete alla Santissima Trinità di fortificarvi in questa missione, figli. Voi siete missionari e dovete essere forti.

Con molto affetto e amore voglio darvi la mia benedizione.

La Madonna benedice i presenti mentre intonano il canto “Dacci la tua benedizione…”

Cari figli,
vi ho benedetti con molto affetto. Questa benedizione di oggi è stata speciale per i figli, le figlie, i bambini, i giovani, i padri, le madri, tutta la Chiesa bellissima che siamo tutti noi, la famiglia di Dio, il giardino di Dio. Mi piacerebbe che rifletteste su quanto Dio si prende cura di questo giardino. Su quanto questo giardino ha bisogno dello Spirito Santo.

Questo messaggio di oggi ci mostra chiaramente lo Spirito Santo di Dio. Questo mese è un mese di ringraziamento a Dio per la presenza del Cielo qui in questa valle, per la presenza della Madre di Piedade. Io Maria, l’Immacolata Concezione, in tutti questi anni sono stata Messaggera, Mediatrice e Madre. Principalmente Madre. Madre che abbraccia le vostre necessità, Madre che vi guida al Padre, che chiede a Gesù di essere Misericordia, che chiede a Gesù di benedire i fiori per la guarigione e liberazione di tutti i malati nel corpo e nell’anima, Madre che chiede a Gesù di prendersi cura del Brasile e del mondo, di tutta la Santa Chiesa, Madre che abbraccia i figli con il cuore. Perché siete il giardino di Dio, il giardino che Dio mi ha donato. Ed è il giardino che la Madre di Dio cura con tanto amore.

Voglio ringraziarvi per il vostro affetto, per la vostra presenza. Valorizzate questo piccolo santuario! Perché esso è meraviglioso. Qui c’è una fraternità, c’è l’amore, la condivisione, la presenza di Dio in mezzo a noi, c’è la moltiplicazione dei pani che è il vostro affetto, la vostra donazione che diventa alimento.

E il maggiore Alimento del mondo è Gesù nell’Eucarestia, Gesù nel Santissimo Sacramento. Oggi Gesù si prende cura di questo luogo benedetto, di questo luogo santo, di questo luogo piccolo ma in cui voi siete l’esercito che lotta per il trionfo del mio Cuore Immacolato. La grande missione di Maria sulla Terra è raccogliere il trionfo del suo Cuore Immacolato. Alla fine il mio Cuore Immacolato trionferà! E voi fate parte di questa lotta, di questo trionfo. Forza, fede! Il Cielo mi dà la grazia di essere la Madre che catechizza i suoi figli, pur consapevole che la Parola esiste già. La Parola di Dio è bellissima, ma l’uomo deve viverla, deve conoscerla. Per questo l’umo ha bisogno di arricchirsi della sapienza dello Spirito Santo e avere sete per le cose di Dio.

Prega nella tua famiglia, ascolta la Parola del Signore nella tua famiglia, metti Dio nella tua famiglia. E sarete felici, figli. Otterrete ogni grazia e riceverete ogni cosa che vi occorre. Tutto quello che chiederete al Padre - se siete uniti al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo - lo otterrete. Perché la comunità è la presenza viva e missionaria della Chiesa, che è Gesù Cristo. E dove c’è questa comunità c’è la presenza del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. La Chiesa viva che oggi ha molto bisogno dello Spirito Santo per illuminare tutti i cuori.

Lascio qui con voi il mio Cuore e porto con me i vostri cuori.

I fiori sono già stati benedetti da Gesù. Riceveteli come dono della Madre di Piedade, che chiede a Gesù di diventare la maggiore ricchezza dei vostri cuori.

Ecco la Serva del Signore, che fa gli auguri a tutti quelli che compiono gli anni e vi augura di essere santi come il Padre vuole che i suoi figli lo siano.

Ecco la Serva del Signore ed ecco che il Signore mi chiama.


Altri messaggi tradotti