Le apparizioni a Piedade dos Gerais (1987 - in corso) - testi originali: www.valedaimaculadaconceicao.com.br

Messaggio di domenica 12.05.2019 - Festa della mamma
traduzione dall'audio

Cari figli,
è una grande gioia ricevervi in questa domenica così speciale, di preghiera per le madri del mondo intero, per le madri qui presenti, per tutte le madri.

Ringrazio il Padre, il Figlio e il Divino Spirito Santo per la grazia di essere la Madre di Dio, la Madre di tutte le madri, la Madre di questi figli assetati e bisognosi della Misericordia, del Sangue di Gesù, per lavare e santificare questi cuori che oggi sono malati a causa del peccato.
Quanto è grande la ferita nel cuore! Perché la mancanza di timore di Dio, la mancanza di rispetto verso le cose di Dio, hanno portato l’uomo a soffrire un dolore spirituale molto grande, il dolore dell’anima, del cuore.

È per questo che noi, madri, oggi dobbiamo avvicinarci alla Santissima Trinità e fare una richiesta molto speciale a Dio per il mondo, per le famiglie, per i giovani, per i bambini, per i padri, per le madri, per i missionari, per le missionarie. C’è tanta mancanza di Dio nel cuore dei figli, per questo dobbiamo chiedere a Dio molta misericordia. Che abbia misericordia. Che guardi verso questo mondo, che attraversa questo dolore.

L’uomo ha bisogno di tornare alla realizzazione del piano di Dio nella sua vita. Cosa vuole Dio da te? Qual è la tua missione come servo e serva di Dio? È una riflessione necessaria in quest’anno delle missioni.

Ogni madre è missionaria, ogni madre ha una missione sulla terra. La madre è quella che si inginocchia, quella che piange, che sorride, la madre è quella che tende alla realizzazione più nobile del piano di Dio nella vita di una madre, cioè la grazia di essere luce affinché i suoi figli seguano questa luce.

La madre deve essere illuminata. Anche se oggi il mondo cerca di allontanare questa luce dalle madri, le madri devono tornare a questa luce, tornare allo Spirito Santo, essere piene di Spirito Santo. Quando il Cielo mi concesse il dono più grande, essere la Madre di Gesù - che è Dio - io ho sentito lo Spirito Santo. Ho sentito il potere grandioso della luce dello Spirito Santo. E oggi le madri hanno bisogno di tornare a questa luce.

Il mondo ha condotto l’uomo ad abbandonare le orme di Cristo, quelle dell’amore, del perdono, della fraternità, della carità. L’uomo ha bisogno di ritornare su queste orme per salvare la famiglia. La famiglia oggi, in questi tempi di battaglia, è l’obiettivo che il demonio vuole distruggere. Oggi ci sono famiglie in lacrime, ci sono molte madri in lacrime, perché stanno perdendo la luce dello Spirito Santo. Non stanno costruendo nella loro vita la grazia più grande, non sono madri-luce. Oggi ci sono tante cose che vengono offerte alle donne, le quali spesso abbandonano i figli, non sono un buon esempio di vita per i loro figli. Allora è necessario questo, nell’anno delle missioni e delle comunità.

Una cosa importantissima: la comunità è frutto dell’amore di una Madre. Ogni comunità, figli. È l’amore della Madre. La Madre che offre il suo Cuore a servizio della grande moltiplicazione dell’amore sulla terra. Le comunità oggi devono essere comunità missionarie. L’esempio della Madre non è un ruolo da svolgere, ma una missione da compiere. È una missione in cui spesso tu, madre, lasci da parte quello che vuoi tu per fare quello che Dio vuole che tu faccia, che è la cosa migliore per tuo figlio: la protezione, l’affetto. La madre deve imparare a proteggere evangelizzando. Perché, se protegge in modo esagerato, non evangelizza i suoi figli. Oggi ci sono molti figli ai quali manca una madre che veramente li educhi nella fede.

Oggi l’uomo ha bisogno di valorizzare le cose di Dio, occuparsi dell’educazione religiosa. È la più importante di tutte, figli. Quando hai il timore di Dio, allora hai una casa santa, hai una famiglia santa. Tutti hanno quello stesso obiettivo familiare: prudenza, sapienza, discernimento, accoglienza, buona volontà.

Desidero lasciare un messaggio molto speciale per le madri oggi: fuggite dai capricci del mondo! Fuggite! Dovete aggrapparvi alla Via che è Gesù. Anche stando nel mondo, non permettere che ti perda. Perché ci sono molte cose oggi che impediscono alla donna di essere una madre piena di luce, piena di Spirito Santo, una madre che sa mettersi in ginocchio, pregare e chiedere a Dio la conversione dei figli. In questa domenica, molte madri non hanno una domenica dedicata a loro come vorrebbero, perché i loro figli sono pieni di dolore, con il cuore pieno di lacrime.

La madre è sempre un dono di Dio. Oggi è un giorno speciale per ricordare quella madre che oggi non puoi più abbracciare con le braccia, ma puoi abbracciare con il cuore. Quella madre che Dio ha già portato nella Casa del Padre. Molti sono qui desiderando che la Madre, l’Immacolata Concezione, porti a queste madri il profumo dei figli, l’amore dei figli.

Nel giorno delle madri non possiamo dimenticare di pregare Gesù per le madri speciali, quelle che hanno figli speciali. Sono le madri più grandi. Perché Dio dà doni speciali a chi è speciale. In verità, questi figli sono sempre un dono di Dio. Riflettiamo sul fatto che l’uomo vuole sempre che avvenga quello che egli desidera. Ogni madre vuole tenere tra le braccia un figlio perfetto. Ma il figlio più perfetto è quel figlio che ha un dono speciale. Forse che la perfezione è quella del viso, delle mani, dei piedi, o non piuttosto quella dell’anima, del cuore? Allora preghiamo Gesù per queste madri. Perché ci sono tanti cuori che sempre discutono con il Padre: “Signore, perché io? Perché io?”. Dio ci fa trovare le risposte più speciali attraverso le cose più semplici. E spesso non abbiamo una risposta per tutte le domande. Ma abbiamo sempre la sapienza per distinguere e accettare tutta la volontà di Dio. Cosa vuole Dio per noi oggi? Qual è la nostra missione, come madri?

Come Madre di Dio, la mia missione è stata quella di tenerlo morto tra le braccia. Come madre, cosa offri oggi a Dio? Qual è stata la tua battaglia più grande e il tuo ringraziamento più grande? Oggi, quando vedo Gesù Misericordioso diffondere i raggi della misericordia sul mondo, io ringrazio la Santissima Trinità per il miracolo della morte e resurrezione di Gesù. Per il fatto che oggi Egli sia la fonte della misericordia. Cosa sarebbe dell’uomo se non conoscesse Gesù che è morto, che è resuscitato, che oggi è l’Alimento, dal cui Cuore è uscito quel Sangue e quell’Acqua per aiutare il mondo in questo momento di dolore, in questo momento in cui la Chiesa, il Brasile e il mondo hanno tanto bisogno della misericordia, della conversione? Le persone devono fare un momento di silenzio, comprendere la Parola, vivere la Parola. Quando Gesù ci parla dei pericoli del cammino, delle trappole, del fatto che il nemico ci tenterà sempre e che dobbiamo confidare in Dio, credere in Dio, sentire il miracolo dell’amore di Dio.

La Madre è sicura che Dio realizza nel cuore di noi madri il miracolo. Non importa se la nostra crescita avviene attraverso il dolore. Quello che importa è che Dio è il miracolo. Questo è quello che è importante! È questo che devi vedere nel tuo cuore di madre: il miracolo che è Dio. Oggi vediamo qui madri felici. Ogni donna che ama il dono di Dio oggi è felice, perché essere madre è come trovare il tesoro più grande del mondo, che è la grazia di poter essere madre.

Io mi sento immensamente benedetta, figli, pur avendo sofferto, nel vedere la grande missione che il Cielo mi ha affidato. Per aver vissuto questo affinché il mondo sperimentasse il grande miracolo della salvezza. Mi sento benedetta da Dio. Il piano di Dio è così bello, che Dio mi ha benedetta dandomi la grazia di essere la Madre di tutte le madri, Madre della Chiesa, Madre dei giovani, dei bambini, Madre di figli di ogni colore, etnia, lingua, Madre che vede sempre i figli che invocano la Madre del Cielo. E questo porta al mio Cuore la felicità. Perché poter essere madre è un miracolo di Dio. Tu madre che sei qui oggi, ringrazia Dio per questo miracolo. Perché questo miracolo è un dono di Dio.

Guarda il mondo con occhi misericordiosi, come Gesù vuole che li abbiamo. Vuole che siamo misericordiosi come il Padre è misericordioso. Allora oggi preghiamo per le madri, preghiamo per la Santa Chiesa, preghiamo per il Brasile, preghiamo per le famiglie, per i missionari, per le missioni, per le comunità, per la famiglia fraterna, perché una famiglia è una comunità costituita da uomini, giovani, donne, bambini, e c’è sempre la presenza dell’amore di Dio attraverso la Madre.

Che le madri siano luce. I figli oggi hanno molto bisogno che le madri siano illuminate. I figli sono perduti, spesso senza direzione, senza sapere dove andare. Ma Dio è vicino a noi, figli. Oggi, come Madre, io sento Gesù vicino a noi madri che seguiamo le sue tracce, per arrivare ad essere quello che realmente Dio vuole da noi: luce del mondo.
In questo momento, con molto affetto, desidero darvi la mia benedizione.

La Madonna benedice i presenti mentre intonano il canto “Dacci la tua benedizione…”

Cari figli,
vi ho benedetti con molto amore, benedicendo tutte le madri della terra. Tutte le madri che piangono, tutte le madri che si rallegrano, tutte le madri che si inginocchiano e pregano, tutte le madri che desiderano un’unica ricchezza: che i loro figli siano felici, benedetti, illuminati, protetti dalla benedizione di Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo.

Oggi faccio gli auguri anche a chi compie gli anni e a chi festeggia l’anniversario di matrimonio. Ringraziate Dio per questa grazia, per questa benedizione.

Ho benedetto i figli pellegrini, i molti figli che sono venuti portando fiori per la Madre del Cielo. Chiedo sempre a Gesù di benedire questi fiori per la guarigione e liberazione da tutte le malattie del corpo e dell’anima. E che vi porti sempre il coraggio per credere, vivere e testimoniare il miracolo che Dio fa nella vostra vita. Perché Gesù Cristo è il miracolo.

E oggi io posso sentire quanto la madre è onorata per questo miracolo, il miracolo che Dio realizza nel cuore della donna-madre. Questo miracolo del più puro, forte ed eterno amore. Che Dio benedica le madri per la conversione di tutte le madri e per la santità delle famiglie. Che le madri abbiano la gioia di guidare i loro figli sulla strada della santità con il loro esempio di vita di santità.

Auguro a tutti voi molta pace. Grazie per l’affetto di ogni figlio qui presente verso il mio Cuore Immacolato. Ricambio donando questo stesso affetto a Gesù, pregandolo per le madri di tutto il mondo. Soprattutto per te, madre, che oggi sei qui presente.

Ecco la Serva del Signore, la Madre di Piedade, ed ecco che il Signore mi chiama.


Altri messaggi tradotti