Le apparizioni a Piedade dos Gerais (1987 - in corso)

Messaggio di domenica 06.10.2019 - Settimana della Vita (1-8 ottobre)
traduzione dall'audio

Cari figli,
con grande sapienza e molta unzione dello Spirito Santo, chiedo - in questa domenica di preghiera in cui invocate la Misericordia di Gesù  - che la Misericordia di Gesù e l’Amore del Padre siano presenti nel cuore di tutti i figli. Che Egli si prenda infinitamente cura dei nostri bambini, specialmente di questi figli speciali che Gesù ama tanto, che sono i piccoli.

Oggi vogliamo affidare in modo speciale a Gesù la nostra vita, la vostra missione, ogni figlio qui presente, ogni figlio che oggi ha ricevuto da Dio una chiamata speciale per essere qui in questa Valle dedicata alle famiglie, alla Madre di Piedade. Non importa come sei arrivato qui, l’importante è che sei stato scelto da Dio per stare qui. Scelto per pregare per il mondo in un momento in cui il mondo ha tanto bisogno di preghiera: le famiglie, la Chiesa, i missionari, tutti i servi e serve del Signore, padri e madri, sacerdoti, religiosi, religiose, tutto il clero, il Santo Padre. Tutti hanno bisogno di molta preghiera.

Perché il mondo, figli, sta vivendo un momento di molte battaglie, di conflitti e dolori causati dalla sofferenza spirituale, che è molto più grande di quella materiale, di quella che è visibile nella carne. Perché molte volte porti la croce di una malattia, ma la tua anima è in pace, il tuo cuore è felice. Oggi le persone spesso hanno un corpo sano ma un cuore tormentato, una mente malata.

Allora oggi abbiamo bisogno di chiedere a Gesù la guarigione. Chiedi a Gesù che ti guarisca là dove hai male, là dove solo Lui può raggiungere quel dolore. È un dolore che molte volte sembra invisibile agli occhi, ma è presente e sta distruggendo le case, le famiglie, che smettono di camminare tenendosi per mano. Gesù ha detto: nessuno cammina da solo. Avete bisogno di camminare uniti. Il mondo è una vera famiglia, il mondo ha bisogno di unione, di fraternità.

A volte è molto facile convivere con le persone che stanno lontane da te, mentre rendi difficile la convivenza con quelli che sono più vicini a te: comunità, fraternità, famiglia, missione, comunità missionaria. Devi vivere unito, prossimo a quelli che sono più vicini a te. E cancellare dalla tua vita tutte le trappole che il demonio oggi sta preparando per le famiglie, per le comunità, che consistono principalmente nella divisione. Nessuno raggiunge il Cielo senza stare nel mondo a servizio dell’amore, a servizio della fraternità. Cristo ci ha insegnato a dare la mano, ad alzare le mani e pregare: “Padre Nostro, che sei nei Cieli”.

Allora avere imparato a dare la mano al Cielo, con la certezza che tutto quello che avete nella vita è provvidenza di Dio. Il pane di ogni giorno. I mali che avete bisogno di vincere – nel corpo, nell’anima, nella mente, nel cuore – molte volte sembrano così difficili da vincere, ma Gesù è la grande guarigione, Gesù è il grande miracolo. E la difficoltà dell’uomo oggi è lasciare che questo miracolo avvenga nella sua vita. Molte persone hanno ottenuto miracoli che sono veri doni di Dio. Sono quel vero vino meraviglioso, il vino buono, il vino migliore.

Gesù è il grande miracolo. E noi siamo qui per ottenere questo grande miracolo. Perché noi siamo il popolo di Dio, una Chiesa bellissima, una famiglia bellissima. Ma il nemico oggi sta lanciando sul mondo la divisione, la discordia, la disunione. E la vostra missione qui è stare con le mani alzate, confidare nel Padre, affidarvi al Figlio, cercare di essere pieni di Spirito Santo. Ci saranno battaglie, perché non esiste missione senza battaglie; ci saranno lotte, perché non esiste vittoria senza lotte. Per arrivare qui – indipendentemente da come siete arrivati – ognuno ha dovuto fare la sua parte, ha dovuto dire il suo “sì”. Perché molti sono chiamati ma pochi dicono “sì”. Allora siete tra questi pochi che hanno detto “sì”.

Oggi io Maria vi chiedo in modo molto speciale di pregare per la conversione di tutta l’umanità. Principalmente per la tua conversione. Questo mese è un mese molto importante per il Brasile, è un mese dedicato alla Madre che protegge questa nazione benedetta. Anche se ci sono in essa tante battaglie, Dio è più grande. E io mi sento onorata di proteggere il Brasile, figli. Il mondo intero ha bisogno di questa protezione, perché una Madre protegge invocando il Padre, invocando il Figlio, invocando lo Spirito Santo. La Madre sa che la Santissima Trinità è la nostra protezione. Dio ci ama, Gesù ci ama, lo Spirito Santo ci illumina, noi siamo benedetti dall’amore della Santissima Trinità, dalla luce della Santissima Trinità.

Oggi dobbiamo essere più luce. Cosa sarà del mondo se l’uomo non tornerà sulla via di questa luce, la via che è Gesù, la via che è l’amore, la via che apparentemente è stretta ma che ci conduce alla felicità, la felicità più pura, vera e trasparente che esista?

Allora oggi Gesù ti ha chiamato. Sei stato scelto da Dio. Scelto per pregare in questi giorni con molto fervore, con molta devozione, con tutta la tua fiducia. Ti sei già fermato davanti a Dio? È quello che farete in questi giorni. Tutti i giorni vi fermerete davanti a Dio. Dio è in ogni luogo: in mezzo alla natura, nella tua casa, nel momento in cui lo adori nel Santissimo Sacramento. Starai davanti a Dio con tutto il tuo fervore, con tutta la tua devozione. Chiederai: “Padre, benedicimi”. La battaglia è grande, la lotta è grande, non è facile, non è un gioco.

Quante e quante lotte dovremo vincere per ottenere la grande grazia della pace. Ma siamo qui. Vogliamo questa pace. Questa pace che nessun tesoro al mondo può ottenere. Solo Dio è il grande tesoro della pace, la grande ricchezza della pace. E noi otteniamo questa pace amando, rispettando, costruendo la fraternità, dando le mani, alzando le mani e dicendo forte: “Padre Nostro, che sei nei Cieli…”.

Questa è la grande grazia, figli, la grande preghiera con la quale otterrete ogni vittoria, vincerete il male, la tentazione, la persecuzione, la malvagità visibile e quella invisibile. Vincerete tutto con l’affidamento al Padre, con la fiducia, la serenità, la tranquillità, la certezza che Dio invierà su di noi benedizioni e benedizioni. Il mondo ha bisogno della benedizione di Dio, di immergersi nelle benedizioni, di tuffarsi nell’oceano della Misericordia, di supplicare questa Misericordia, di invocare questa Misericordia, di non avere paura di entrare nel Cuore di Gesù Misericordioso, essere guarito, essere liberato, essere trasparente. Il mondo ha bisogno di lasciare che il piano di Dio si realizzi in questo mondo ferito, in questa terra che è stanca perché in essa c’è un uomo stanco, un uomo che soffre, che piange, che supplica Dio per questa pace che viene dall’alto, questa pace che solo Dio può dare, questa pace che solo Dio è per il mondo.

Riceverete molte grazie, riceverete molte benedizioni, perché siete figli di Dio, siete amati dal Padre, scelti dal Padre, protetti. Perché Dio ha scelto ciascuno di voi. Egli vi ha amato tanto che vi ha dato la vita e vi ha fatti a sua immagine e somiglianza. Allora loda il Signore per il dono della vita, per le benedizioni, mettiti alla presenza del Padre in questi giorni. Avrete bisogno di pregare molto per la Santa Chiesa, per il Brasile, per le famiglie, per le comunità. E riceverete il tesoro più grande del mondo, figli, che è la dolce presenza del Cuore di Gesù nei vostri cuori. Entrerete nelle profondità del cuore di Gesù.

Con molto affetto voglio darvi la mia benedizione.

La Madonna benedice i presenti mentre intonano il canto “Dacci la tua benedizione…”

Cari figli,
vi ho benedetti con molto affetto. Ho chiesto a Gesù di benedire questa Terra della Santa Croce, di proteggere la Santa Chiesa, le famiglie, i bambini, di portare molta pace e santità al mondo, perché il mondo ha bisogno di benedizioni. Così come la terra ha bisogno della pioggia, così l’uomo ha bisogno di Dio, delle benedizioni che vengono dall’Alto, che è Dio stesso, Gesù Eucaristico, Gesù nel Santissimo Sacramento.

Chiedo a Gesù di benedire i fiori per la guarigione e liberazione dei malati nel corpo e nell’anima.

Tu che sei qui oggi, chiedi a Gesù la tua guarigione, la tua liberazione. Che tu possa uscire da qui essendo veramente un figlio benedetto dal Padre, da questo Padre che ti ama, questo Padre che ti illumina e che ti conduce.

Che tutti rimangano nella pace, con la presenza del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

Ecco la Serva del Signore. Anche voi siete servi del Signore, figli, ed Egli farà nella vita di ciascuno la sua santa volontà .

I fiori sono già stati benedetti da Gesù per guarigione e liberazione dei malati nel corpo e nell’anima.

A tutti quelli che compiono gli anni auguro molta pace. A quelli che sono venuti a piedi o a cavallo, ai pellegrini: che Dio vi benedica immensamente. Il mio giardino siete voi e la mia gioia è lottare per la pace e per l’amore in ogni cuore e in ogni anima.


video dell'apparizione
messaggi precedenti
storia delle apparizioni
video storico sulle prime apparizioni
sito ufficiale con testi e audio in lingua originale
canale youtube con i video delle apparizioni
pagina facebook