Le apparizioni a Piedade dos Gerais (1987 - in corso) - testi originali: www.valedaimaculadaconceicao.com.br

Messaggio di domenica 03.06.2018
traduzione dall'audio

Cari figli,
voglio augurare molta pace a tutti i cuori che oggi sono qui riuniti, i presenti e quelli che in questo momento sono in unione con il Cielo, con Gesù, con il Sacro Cuore di Gesù, invocando misericordia per il mondo intero.

Specialmente per tutte le famiglie che vivono un momento di dolore, di afflizione, di battaglie - spirituali, materiali, temporali. Chiediamo al Sacro Cuore di essere la forza, la luce, la speranza, di rinnovare ogni grazia che ha bisogno di essere rinnovata nel cuore della famiglia. Specialmente della Santa Chiesa, che siamo tutti noi, la famiglia, il popolo di Dio.

Il popolo di Dio sta vivendo l’anno della fede, un anno di lotta, di battaglie, di prove, ma i figli di Dio cercano sempre di vivere quello che Cristo insegna. Se sei un uomo di fede e cerchi di coltivare la fede, allora raccogli la pace. Il mondo oggi avrebbe bisogno di cercare molto di più di vivere questa pace. L’uomo vive molto poco l’umiltà, la semplicità, la fede, la pietà. Bisogna credere piamente, figli! Piamente. L’uomo crede, ma confida molto di più nelle cose che passano che in quelle eterne. Dovrebbe confidare di più nel Padre, nel Figlio, nello Spirito Santo. Tutto passa - i giorni, le notti, gli anni - ma la tua missione ti conduce alla presenza di Dio, alla presenza della Santissima Trinità.

In questo giorno molti nascono, mentre altri stanno concludendo la loro missione qui sulla Terra: è il cammino dei figli di Dio. Il cammino della fiducia, dell’abbandono, della fede, che ci fortifica ogni giorno di più. Tutte le prove vissute dal popolo brasiliano e dall’umanità devono portare l’uomo a una vita di maggiore preghiera. Pregare e anche costruire la felicità del cambiamento della tua vita. Perché, se preghi e credi piamente in Dio, allora vivrai quello che Dio vuole veramente da te. Come padre, come madre, come sacerdote, come religioso o religiosa, se hai fede percorrerai la Via che è Gesù Cristo. Seguirai le sue orme.

In questo momento, di cosa ha più bisogno il mondo? Di amare. Di vivere l’amore, di vivere di più la condivisione. Il mondo non ama più, perché l’avidità domina tutta la faccia della Terra, tutte le famiglie della Terra. L’uomo non vive più l’unità familiare. Oggi siamo qui per meditare l’importanza di Gesù in mezzo a noi, della Santa Eucarestia, dell’amore di Gesù, dell’umiltà di Gesù, della presenza della semplicità di Gesù in mezzo a noi. L’umanità ha bisogno di cercare questo valore, ha bisogno di avere l’essenza di questo valore. In mezzo a tutte le tempeste che vivrete, avete bisogno di avere fede e fiducia.

La tua vita deve e ha bisogno di essere nelle mani del Signore. Di Colui che ti ha creato, che ti ama, che ti ha dato la vita, che è morto per te. Devi affidare tutta la tua vita. Se è difficile il cammino, sarà più difficile se non affiderai la tua vita a Dio. Il  momento è di difficoltà, ma Gesù ama tutti noi. E il Sacro Cuore di Gesù è misericordioso verso l’umanità. Allora avvicinati a Gesù, pentiti di tutte le tue mancanze. Sei peccatore, ma Dio ti vuole santo. Allora cerca di vivere la santità, fuggi dal peccato. Mettiti alla presenza di Cristo che ti vuole santo. Sii più umile, più fraterno.

Quest’anno è l’anno della fede e dell’unità. L’unità è l’alleanza con il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo. Nella mitezza, figli. Perché tutta questa sofferenza è conseguenza della disobbedienza. In questo momento non si può dire: perché il mondo è arrivato a questa sofferenza? Questa sofferenza è comprensibile. È dovuta alla mancanza di obbedienza a Dio, alla Parola di Dio, agli insegnamenti di Dio. Tutti i figli hanno bisogno di conversione e trasformazione. Tutta l’umanità.

Guarire il cuore. Chiedi a Gesù: “Guariscimi, Signore!”. Perché Gesù è la guarigione, figli. La guarigione di cui hai bisogno va oltre la guarigione fisica, umana, è la guarigione del cuore. Vivere con maggiore pienezza, che è la pace. Respirare questa pace, sapere che Dio agisce in te. Oggi tu sei qui per volontà di Dio. La tua vita è stabilita dalla volontà del Padre, affinché tu possa realizzare il piano di Dio nella tua vita. Il piano di Dio è bello per i figli! C’è sofferenza perché il figlio è disobbediente. Il piano del Padre nella vita del figlio è un piano grande, un piano sublime, un piano pieno di felicità, di unzione, di vittoria!

Allora devi mettere il Brasile e il mondo sotto la protezione del Sacro Cuore di Gesù e chiedere a Gesù di accogliere ogni cuore e ogni anima nel suo Cuore Misericordioso. Ed Egli si prenderà cura di ognuno di voi. Ho la piena certezza che Gesù si prenderà cura di ognuno di voi. E vi guarirà. Farà di voi una Chiesa bellissima, una Chiesa viva, in azione, una Chiesa che cammina per la costruzione della felicità. Una Chiesa che sia in movimento, che proceda tenendosi per mano, con il cuore unito all’amore di Dio Padre, alla misericordia infinita di Dio Figlio e di Dio Spirito Santo. E farà non solo del Brasile una terra illuminata, ma del mondo.

Avete bisogno di essere luce, i bambini hanno bisogno di essere luce, i giovani hanno bisogno di essere luce, la Chiesa ha bisogno di essere luce, insieme al Santo Padre, che desidera che l’amore sia la vittoria di tutta l’umanità. Perché Gesù ci ama immensamente e tutti i cuori hanno ricevuto la vittoria dal grande amore che Gesù ha per noi. Perché, per amore, Egli ha dato la vita per ciascuno. Allora è l’amore la grande trasformazione di cui il mondo ha bisogno. Bisogna amare di più, avere più attenzione, avere maggiore cura per la Terra, perché Dio vi ha messi qui sulla Terra di passaggio. Un passaggio bello, un passaggio illuminato da Dio stesso.

Qui avete la grazia della fede, di agire in costruzione dell’unità, della preghiera. La vostra grande vittoria è la preghiera del santo rosario. È il santo rosario che porterà al Brasile e al mondo la vittoria. Questa vittoria che è Cristo, la grazia piena, la grazia sublime.

Il mondo è ferito, distrutto, devastato dalle conseguenze dei peccati commessi dall’umanità. Allora cerca di essere un’anima consolatrice del Cuore di Gesù. Cerca di consolare Gesù. Nel tuo cammino, se ci sarà sofferenza, non discutere, consola Gesù. E inizia a ringraziare. Ringraziare Dio per la tua missione. Perché quello che il demonio vuole è che diventiate angosciati, ribelli, malati, depressi, lontani dalla grazia, lontani dalla felicità. Quello che Dio vuole da te è che tu sia un figlio-luce, un figlio che - anche davanti alle lacrime - sa che Gesù è con lui. Consolandoti, confortandoti, aiutandoti. Perché Egli ha detto: "Nei momenti più difficili della tua vita io ti prenderò in braccio e ti porterò. Perché da solo non ce la farai".

E in questo momento sento Gesù che vi prende in braccio, camminando con voi, aiutandovi nei momenti difficili. Non dovete avere paura. Accettate la volontà di Dio. Tutto quello che vivrete da qui in avanti è perché il mondo ha bisogno di trasformazione. Il mondo non può continuare così, figli. Chi vi dice che il mondo ha bisogno della vittoria è la Madre di Gesù, che è la vittoria. Il mondo non può andare avanti in questo fango di distruzione della famiglia, dei giovani, dei bambini, della misericordia. Le persone oggi sono così fredde. Capaci di uccidere, di compiere tante malvagità. Non hanno un cuore pietoso, sapiente, arricchito dalla scienza di Dio. Scienza dell’amore, scienza della carità, scienza della fraternità, che fa del mondo un mondo di pace e speranza.

Gesù è la luce del mondo. Lo Spirito Santo è qui, illuminando tutti i cuori. Avete trascorso dei giorni di preghiera, incontrando Gesù nella Santa Comunione, nella Santa Eucarestia, adorando, amando, ringraziando Dio per il dono della vita. Molte persone in mezzo a noi festeggiano il compleanno; sono venuti per ringraziare Dio per gli anni di vita, di battaglia, di lotta, di vittoria. Perché vivere è una grazia di Dio. È così bello dire: Signore, la mia vita è grazia! Perché Dio ci ha creati per amore. Ci ha graziati con il suo amore.

Allora ogni cuore chieda oggi a Dio questa grazia: che il Brasile e il mondo siano protetti dal Sacro Cuore di Gesù, che è misericordioso. E avrete la felicità di trovare la forza per vincere le battaglie che verranno – e quelle che ci sono già – ed essere sempre di Dio. Perché Dio ha bisogno di voi. Soprattutto delle madri qui presenti, dei padri, della Santa Chiesa, dei sacerdoti, dei missionari. È nelle vostre mani che il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo affidano la grande grazia di un mondo nuovo.

Con grande affetto la Madre di Piedade vuole benedirvi.

La Madonna benedice tutti i presenti mentre intonano il canto “Dacci la tua benedizione…”

Cari figli,
vi ho benedetti con grande amore.
Accolgo il Brasile nel mio Cuore Immacolato, perché Dio è la fonte che illumina il mio Cuore Immacolato. Prego sempre il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo per questa nazione, affinché sia protetta e condotta dallo Spirito Santo. Ma vi chiedo di continuare a pregare, figli, perché la battaglia è molto grande e solo la preghiera è la nostra grande arma di vittoria. Allora continuate a pregare per il vostro paese e per il mondo intero.

I fiori sono stati benedetti per la guarigione e liberazione di tutti i malati nel corpo e nell’anima. Chiedo sempre a Gesù di benedire questi fiori, affinché otteniate le grazie per la vostra fede, per il vostro abbandono, per la vostra fiducia.

Che tutti rimangano nella pace con la benedizione di Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo.

Ecco la Serva di Dio, la Madre di Piedade, ed ecco che il Signore mi chiama.


Altri messaggi tradotti