Le apparizioni a Piedade dos Gerais (1987 - in corso) - testi originali: www.valedaimaculadaconceicao.com.br

Messaggio dell'11.11.2017
testo tratto dal file audio:
http://www.valedaimaculadaconceicao.com.br/2017.html

Cari figli,
oggi ringraziamo il Signore con tutto il cuore per la vita, per questo momento di preghiera, per la preghiera dei bambini, per la presenza di tutti i pellegrini, che sono stati scelti dal Padre, dal Figlio, illuminati dallo Spirito Santo, a vivere insieme a questa famiglia fraterna questo incontro con il Cielo.

In quest’anno, in cui Gesù affida ciascuno di voi al mio Cuore Immacolato, io accolgo nel mio Cuore ciascuno di voi, accolgo le vostre afflizioni, le vostre richieste, le vostre necessità, ma anche vi chiedo: mettete Dio nella vostra vita.

Molte volte ti perdi in questo mondo perché ti dimentichi di mettere Dio nella tua vita. In verità, Dio ti ha sempre messo al primo posto. L’amore che Dio ha per un figlio è un amore puro, un amore vero, un amore santo, Dio vuole sempre il meglio per ciascuno di voi.

Ma per mancanza, molte volte, di comprensione verso il piano di Dio, ti dimentichi di metterti alla presenza di questo Dio vivo che è amore, che è misericordia, che è compassione.
E alla presenza di questo Padre, di questo amore immenso che è l’amore del Padre, tu non cerchi davvero la grazia della tua guarigione, della tua liberazione. Quante volte cammini, ma non ti incontri con Gesù che è il Cammino. È quello che oggi accade più frequentemente nella vita dell’umanità: cammina, cammina, ma non si incontra con Gesù. Gesù è la nostra Via. Gesù è la nostra Vita.

Oggi, in questo momento, in questo pomeriggio, Gesù vuole che ogni cuore qui presente si incontri con Lui e stia alla Sua presenza, vicino a Lui, in questo anno di lotta per la pace, per la giustizia, per l’uguaglianza, per la fraternità, per la felicità più grande. Perché Gesù è la Via.

Allora mettiti davanti a questa Via e davanti a questa Via metti il tuo cuore, la tua anima, la tua vita, le tue afflizioni. Davanti a questa Via chiedi a Gesù perdono. Perdono. Perché quante volte permetti che il peccato ti allontani da questa grazia che è Gesù, la Via. Allora chiedi perdono a Gesù per le volte in cui non hai umiltà, per le volte che non hai semplicità nell’anima.

Quante volte non ascolti il Cielo, che in questo anno ci ha avvisato, perché siamo così vicini al tempo della Giustizia, al tempo del raccolto, perché il Padre è Colui che conduce questa famiglia bellissima che siamo tutti noi.
E quando il Padre guarderà verso di noi e vorrà cogliere i frutti che ha seminato, cosa gli offriremo? Cosa gli offriamo, figli? Cosa offrirai al Padre? La tua vita, cosa ne hai fatto? Vivi in questo mondo di avidità, mancanza di perdono, mancanza di conoscenza? Debolezze ne hanno tutti, i figli. Sono deboli, sbagliano, ma sono anche santi e forti! Sono molto di più santi. Sono molto più forti che deboli. Sono molto più santi che peccatori.

Allora è importante che ti presenti davanti a questo Padre, perché tutto sta passando così veloce, e i segni di Dio sono così vicino a noi, figli. Tu che hai già avuto questa esperienza di vedere quanto la tua vita è nelle mani del Padre. Tu che hai avuto al tuo fianco qualcuno che tanto amavi e ami, che oggi non è più al tuo fianco. Perché tutto è del Padre. La tua vita, la tua famiglia. Il tuo lavoro è provvidenza, il tuo cammino è grazia, questa giornata di oggi è grazia, allora tutto è del Padre. Tu sei del Padre. Preparate, preparate, preparate la via. Perché noi siamo del Padre.

Allora questa risposta che Gesù sta portando ad ogni cuore è questa, la grande risposta che Gesù sta portando oggi per la tua vita: guarigione, liberazione, sii presente, non essere assente.

Perché oggi figli, sapete perché oggi l’uomo non ha la sapienza per compiere una missione? Perché è assente. Dio chiede “compi la tua missione”, Egli ti ha dato una missione, e tu fuggi dalla missione. Perdi la grazia. Perché è l’anno della giustizia che si avvicina a noi. È tempo di giustizia. Allora non aspettare tanto. Nel mondo tutto passa, tutto è passeggero.

Quante volte smetti di amare quello che hai, la tua famiglia, la tua casa, i tuoi figli, perché ami di più il mondo, di più la terra, che la tua famiglia! Ami di più i beni che la tua famiglia. Non esiste un bene più grande, nel mondo, della tua famiglia. Puoi cercare in ogni angolo di questo mondo, ma non troverai un bene maggiore della tua famiglia. Questo è il tuo bene maggiore. Ci possono essere battaglie, possono esserci sofferenze, possono esserci difficoltà, ma la tua famiglia è il bene maggiore che hai. La tua famiglia è tutto quello che hai. Per questo prenditi cura della tua famiglia, non essere assente dalle tue responsabilità. Nella tua comunità, nella fraternità, in Brasile e nel mondo, prenditi cura di ciò che ami, prenditi cura della tua famiglia.

Perché, figli miei, nel momento in cui l’uomo vivrà l’amore fraterno, l’uomo vedrà in questo mondo la pace. Manca la pace perché l’uomo è lontano da Dio, che è la pace, è lontano dall’opera maggiore che ci porta la pace, l’amore di Dio. Ogni opera basata sull’amore è fondata su Cristo. Nessuno può derubare una famiglia fondata su Cristo, nessuno può derubare dei bambini che pregano, che amano Gesù, nessuno può distruggere la felicità di un giovane - anche in questo mondo con tante trappole, con tante seduzioni - se un giovane ama Gesù egli è di Gesù per sempre.

Allora il tuo cuore ha bisogno di avere sete di Dio, fame di Dio. La messe è grande, pochi sono gli operari, molto è il lavoro da fare. L’opera di Dio è grande, c’è molto lavoro, c’è tanto lavoro. L’opera del Signore, quello che vuole realizzare in noi, è l’opera più bella. Lo Spirito Santo scende su di noi e noi diventiamo pieni di Spirito Santo per proclamare, evangelizzare, annunciare, condividere, condividere questo amore, perché Dio ha molto bisogno di te. Per questo devi avere coraggio, essere santo è qualcosa di magnifico, ma la battaglia per vivere la santità è molto grande. Ma tu puoi, tu riesci ad essere santo. Che Dio ti conceda la grazia più grande: essere santo. Allora vai avanti, apri i tuoi occhi, guarda il mondo oggi con più amore, guarda il mondo oggi con più sapienza, con più misericordia, con più fede.

Figli vi faccio l’appello più grande: non perdete tempo. Perché molte volte dite “dov’è Gesù?” e Gesù è vicino a te, davanti a te. Egli è davanti a te e tu perdi tanta grazia per orgoglio, per mancanza di umiltà di essere semplice, perché il Cielo viene a noi per mostrarci questa semplicità, per mostrarci la grandiosità di una luce che non si spegnerà mai, di una luce che brillerà per sempre e regnerà per sempre. Perché nell’amore di Dio non c’è alcuna sofferenza, nessun dolore ti colpirà. Il demonio ti può tentare in ogni modo, ma non raggiungerà chi è davvero fedele a Dio. Allora siate fedeli. Dio vi sta chiedendo questo: siate fedeli.

Allora apri il tuo cuore, metti il tuo cuore in questo momento nelle mani del Padre e io vi benedirò e intercederò presso Gesù per le vostre necessità, le vostre richieste, le vostre afflizioni. Chiedo a Gesù in questo momento: “Guarda ciascuno di questi cuori, le loro necessità spirituali, temporali, materiali che in questo momento vengono affidate al Cuore della Madre di Piedade” e che in questo momento la Madre mette nel Cuore Misericordioso di Gesù chiedendo a Gesù: “Dai loro amore, semplicità, sapienza. Porta la luce della conversione sulla vita di tutti questi figli, che tanto hanno bisogno di te”.
Per questo, con grande affetto e amore, in questo momento vi benedico.

I presenti cantano mentre la Madonna li benedice.

Cari figli, ho benedetto con affetto tutti voi.

Oggi Gesù vi invita a guardare il suo cuore e cercare veramente la conversione. È ora, figli. Non perdere tempo. Convertiti. Essere fedele a Dio è essere quello che Dio vuole. E Dio vuole che tua sia liberato da tutto quello che ti impedisce di essere davvero felice: orgoglio, vanità, avidità, gelosia, menzogna, falsità, tutto quello che ti acceca e ti porta alla cecità spirituale. Chiedi a Gesù di guarire e liberare questo cuore che ha bisogno di avere sete di pace, sete di amore, perché è ora che questo mondo stia nel Cuore di Gesù Misericordioso e che il Sangue di Gesù, l’Acqua che esce dal Cuore di Gesù, sia fonte di sollievo per questo momento di amaro dolore dell’umanità, per i tanti peccati, per tanti peccati commessi dall’umanità. Abbi Misericordia, Signore, del mondo, di tutta l’umanità.

Mettiti alla presenza di questo Cristo che vuole guarirti. Lui guarisce. Sono pienamente certa, figli, che Gesù ti guarisce. Cura e guarisce tutte le ferite.

Faccio gli auguri a quelli che oggi compiono gli anni, che Gesù vi faccia un bel regalo: la pace.

I fiori sono stati benedetti da Gesù per la guarigione e liberazione di tutti i malati nel corpo e nell’anima.

Grazie a tutti i pellegrini, a tutti i servi del Signore, che sono venuti a lodare, glorificare e manifestare il loro affetto e amore alla Santissima Trinità che è il Padre, il Figlio, il Divino Spirito Santo. Che in questo momento ci benedica e ci conduca alla vita eterna. Amen.

Ecco la Serva del Signore, la Madre di Piedade, ed ecco che il Signore mi chiama.


ALTRI MESSAGGI DEL 2017
messaggio del 18.11.2017 - La prima cosa che devi fare è curarti, perché il malato sei tu.
messaggio del 28.10.2017 - Essere obbediente al Padre è aprire gli occhi alla verità e non permettere che il nemico ti accechi.
messaggio del 21.10.2017 - Allora è necessario che tu chieda a Gesù tutti i giorni: “Guarisci il mio cuore".
messaggio del 08.10.2017Vivere la santità, voler essere santi, è avere coraggio ad ogni secondo che vivi.
messaggio del 07.10.2017 - Il Signore non è una medicina, è la guarigione! L’uomo può ottenere grazie impossibili se crede!
messaggio del 01.10.2017 - Figli, salvate le anime con la brezza leggera. Salvate le anime con la mitezza.
messaggio del 24.09.2017 - Anniversario 30 anni di apparizioni
messaggio del 02.09.2017Amare chi ti ama è facile. Ma amare chi ti rifiuta, chi ti giudica, chi ti perseguita, è un atto di coraggio.
messaggio del 30.07.2017Non perdete più tempo. Molti stanno già piangendo perché non hanno valorizzato il tempo che hanno avuto.
messaggio del 23.07.2017L’uomo è preparato per il mondo. Non è preparato per l’incontro con Dio.
messaggio del 02.07.2017 - La Madre di Dio invita i suoi figli ad amare la croce. Perché la croce ci darà la gloria.