Apparizioni di Itaperuna (Rio de Janeiro)


Rio de Janeiro dove Itaperuna
quando
1995-1996
a chi a due fratelli (Rodrigo di 18 anni e Ana Paula di 22)
titolo
Madre dell’Infinito Amore
parere della Chiesa divulgazione autorizzata dalla diocesi locale
messaggio principale protezione materna della Madonna per il Brasile, fede, preghiera, testimonianza, sacramenti, digiuno


Nella mattina nuvolosa del 24.05.1995, Rodrigo Ladeira Carvalho (un ragazzo di 18 anni, all’epoca studente-lavoratore), mentre si recava al lavoro in bicicletta sentì una voce interiore che affermava “oggi il sole splenderà”.
Proseguì verso il negozio, senza capire cosa stesse accadendo. Mentre stava lavorando, iniziò a sentire una sensazione di freddo e pensò di avere la febbre. Di nuovo sentì la voce interiore, che si presentò come la Madre di Dio e chiese a Rodrigo di riunirsi in quel giorno con la sua famiglia per pregare per la cugina Luciana, di 6 anni, che soffriva di una grave depressione. La Madonna chiese anche di pregare la giaculatoria “Ave, piena di grazia!” durante tutta la giornata.

Alle ore 17 la famiglia si riunì in preghiera e tutti furono presi da grande emozione, perché poterono sentire profumo di rose e un forte vento che soffiava a livello dei piedi (con porte e finestre chiuse).

La sorella di Rodrigo, Ana Paula (di 22 anni, di professione insegnante), quel giorno stesso durante la preghiera vide la Madonna in forma semplice, come se fosse un’immagine stampata, ed ebbe con lei un breve dialogo.

La Madonna disse a Rodrigo che la guarigione di Luciana sarebbe avvenuta in modo graduale e che i genitori della bambina avevano un ruolo importante in questo processo di guarigione: dovevano confessarsi, andare a Messa per sette giorni consecutivi e pregare molto per la figlia.
Con il passare dei giorni, Luciana migliorò e tornò alla vita normale (giocare, andare a scuola, ecc.).

La Madonna chiese a Rodrigo e ad Ana Paula di digiunare (solo acqua) per tre giorni consecutivi e disse loro che non avrebbero sentito fame.
In seguito a questo digiuno, su indicazione della Madonna nacque un gruppo di preghiera, che si riuniva ogni settimana per pregare il rosario.

Fino a ottobre 1996, Rodrigo e Ana Paula hanno ricevuto diversi messaggi sia dalla Madonna che da Gesù.
Per tutto il tempo delle apparizioni sono stati seguiti dalla Chiesa e anche da uno psicologo e da uno psichiatra, che hanno attestato la sanità mentale di entrambi.





Messaggio della Madonna dell’08.10.1995
Figli, desidero che preghiate come gli uccellini, che mettono tutta la loro forza nel canto.
Mi avete chiamata con il rosario. Per questo sono qui. Chiamatemi più spesso. Voglio darvi il mio amore di madre.
Oggi in Cielo si fa festa. Questo succede perché si avvicina un giorno speciale: il giorno in cui prenderò il Brasile definitivamente per me.
Con voi non mi arrendo. Rallegratevi! Perché sulla terra sarà un giorno di grande gioia, così grande che anche voi non la capirete.

Tutti i cuori risplenderanno della mia anima, perché chi risplende di me, risplende della Santissima Trinità, che è la principale fonte di amore.
Quando volete ringraziarmi con il cuore, ringraziatemi pregando il rosario.
Sentite come Dio vi parla con la sua creazione: dalla zanzara che vi infastidisce fino all’uccellino con il suo canto. Dal calore che vi brucia al vento che vi ristora. Perfino nel rumore, Dio può parlarvi. Quindi, anche quando qualcosa vi sta dando molto fastidio, lodate il Signore; perché è così che egli vuole parlarvi.
Non smettete mai di pregare perché, come dicono le Scritture: “Mille ne cadranno al tuo fianco e diecimila alla tua destra; ma tu non ne sarai colpito.” (Sal. 90)
Cercate una vita santa, per quanto sia difficile, perché “trovarla” non è facile. Se peccate in questo cammino, correte subito a confessarvi, perché è in questo che consiste la vera santità. È così che la troverete: peccando e confessandovi. Per questo, confessatevi con urgenza dei vostri peccati.
Figli, conservate sempre un cuore puro, un’anima piena d’amore.
Tenete sempre fisso lo sguardo su Gesù, sempre e sempre: nel vostro lavoro, nei vostri studi, nel tempo libero, in tutta la vostra vita.
Non dimenticatevi mai del suo amore. Gesù si rattrista, a volte, perché è tanto il suo amore e quasi nessuno si accorge di questo amore.

Gesù non vuole darvi questo amore solo quando state pregando e pensando a lui.
Gesù vuole darvi questo amore gratuito, nelle vostre parole e azioni, nel vostro quotidiano.

Sono la Signora del Rosario e, per eccellenza, Nostra Signora di Aparecida, la vostra patrona.
Amen!

Messaggio di Gesù del 02.09.1995
Figli, quando ero con voi ho dovuto portare la mia croce e l’ho portata con amore fino al Calvario.
Oggi torno a portare insieme a voi le vostre croci. So, figli, che le vostre croci sono pesanti, per questo vengo ad aiutarvi, tuttavia è necessario che portiate la vostra parte di croce. Portatela con amore perché, quando arriverete al Calvario, sappiate che vi incontrerete con il Padre. Non c’è un motivo migliore per portare le vostre croci con gioia.
Mia Madre è venuta ad esortarvi a pregare il rosario, perché in questo modo alleviate il peso delle vostre croci.
Lei è madre e per questo cerca sempre un modo di aiutare i figli nella salita al Calvario.

Mi chiede che io lo permetta dato che, quando ero con voi, lei non mi ha potuto aiutare.
Saggi sono i figli che seguono gli insegnamenti delle loro madri, perché le madri vogliono sempre il meglio per i figli. Mia Madre si affretta a soccorrervi, perché vuole che vediate i nuovi cieli e la nuova terra che presto verrà. Lei vi conduce verso questi nuovi
cieli e nuova terra, ma siete voi che dovete camminare fin là.
Sappiate che siete sulla strada giusta, ma vi state fermando a guardare le cose belle che vedete qua e là. Se sapeste cosa saranno i nuovi cieli e la nuova terra non camminereste, ma correreste come questo vento (soffia un vento fortissimo) che non si interessa di quanto c’è intorno a lui, né di chi lo accompagna.
Voi dite che “chi va piano va lontano”, ma non c’è bisogno che andiate lontano perché quello che ho preparato per voi è vicino.
Correte, mie pecorelle, e io vi abbraccerò!
Vi amo di amore infinito, non allontanatevi più da me!
Io sono la Via, la Verità e la Vita.
Io sono il vostro amico, il vostro fratello speciale.
Sono Gesù.


- tutti i messaggi della Madonna in lingua originale
- tutti i messaggi di Gesù in lingua originale



fonti principali per la redazione di questa pagina:
http://aparicoes.leiame.net/brasil/itaperuna
http://www.itaperunaonline.com.br

torna alla pagina principale